Bulgaria



Data:

Menu

SEGNALA QUESTO SITO AD UN AMICO
Introduci la E-mail del destinatario:

Link utili

Link di siti amici

OptionWeb

Numeri utili

  • Polizia - 166

  • Pronto soccorso - 150
  • Pompieri - 160
  • Assistenza stradale - 955 72 70
  • per incidenti gravi 98 24 901
  • Il numero unico di emergenza europeo 112 è attivo solo per la capitale Sofia.

OptionWeb

La Bulgaria




OptionWeb

Premessa:

       Ciao, benvenuto su questo sito.
Mi chiamo Enzo, vivo in Italia ad Anzio, ti ringrazio per esserti soffermato su questo sito.
Questo sito non è a scopo di lucro, anche se ci sono molte pubblicità ma semplicemente la mia voglia di parlare della nazione Bulgara.
Vado spesso in Bulgaria dove possiedo anche un'appartamento, precisamente a Pleven. Pur andando spesso in Bulgaria NON parlo Bulgaro e voglio mettere a disposizione a te che stai leggendo le informazioni che man mano vengo a raccogliere durante la permanenza in Bulgaria.
Ti voglio chiedere anche un favore, quando avrai letto questa pagina mandami le tue impressini, i tuoi consigli e perchè no, le tue critiche.



OptionWeb

Torna indietro

Cenni geografici:

       La Bulgaria è una repubblica, ha un governo parlamentare.La sua capitale è Sofia(1.200.000 abitanti). Le altre città più importanti sono: Plovdiv, Varna, Pleven, Veliko Tarnovo (prima capitale Bulgara), Ruse e Burgas.
La Bulgaria confina: a Nord con la Romania, a Ovest con Serbia e Macedonia, a Est con Grecia e Turchia, a Sud con il mar nero. Il confine tra Bulgaria e Romania è delimitato dal fiume Danubio che scorre lungo il confine di stato delle 2 nazioni, per poi gettarsi nelle acque del mar nero in territorio Romeno.
La sua superfice è di 110.971 Km². Nel 2003 contava in 7.801.000 abitanti, per una densità di 70 ab/km²
Il suo clima è Continentale - mediterraneo
La lingua ufficiale è il Bulgaro, alfabeto Cirillico.
La religione è ristiana Ortodossa al 84%. Mussulmana 12%, altre al 4%.
Fuso orario: GMT (Londra) + 2 ore, (Italia) + 1 ora.
Elettricità: 220 V, 50 Hz .
La moneta è il Lev ( 1 Euro = 1,95 Lev circa).
È possibile lo scambio di denaro nelle banche e in uno qualsiasi dei numerosi uffici di cambio. Alcuni di questi uffici sono aperti durante le vacanze.




Torna indietro

La storia

      I Bulgari, una tribù antica dell'Asia Centrale, si fusero con la locale popolazione slava alla fine del VII secolo, per formare il primo stato bulgaro. Nei secoli successivi, la Bulgaria lottò contro l'Impero Bizantino per far valere la sua posizione nei Balcani, ma alla fine del XIV secolo la nazione venne invasa dall'Impero Ottomano. I Bulgari riconquistò la loro indipendenza nel 1878 come principato autonomo e venne proclamata un regno indipendente nel 1908. Nel 1912/13 fu coinvolta nelle Guerre Balcaniche, una serie di conflitti con i paesi confinanti, durante le quali il territorio bulgaro variò le sue dimensioni. Durante la prima guerra mondiale e successivamente durante la seconda guerra mondiale, la Bulgaria si trovò a combattere per la parte perdente. Nel 1923 e 1934, con l'appoggio del monarca Boris III con due colpi di stato di ispirazione fascista vengono messe fuori legge le forze democratiche. Una rivolta popolare organizzata dal partito comunista nel settembre del 1923 viene soffocata nel sangue. Alleata della Germania Nazista, nel 1941 dichiarò guerra agli Stati Uniti e alla Gran Bretagna, e consentì il transito delle truppe naziste che invasero la Jugoslavia e la Grecia. Nel 1943 il tentativo di deportare gli ebrei bulgari verso i campi di sterminio viene sventato dall'intervento del Vice Presidente del Parlamento Dimitar Peshev, Ritratto di Dimitar Peshev e dal movimento popolare di opposizione. Il 9 settembre 1944 il regime monarco-fascista, ormai allo sbando, viene abbattuto dalle forze antifasciste riunite nel Fronte della Patria. Nei giorni precedenti l'Unione Sovietica, le cui truppe si erano attestate ai confini, aveva dichiarato guerra alla Bulgaria. Il nuovo governo bulgaro, ristabilisce le libertà democratiche ed il nuovo esercito bulgaro combatte con gli Alleati per la liberazione della Jugoslavia, dell'Ungheria e della Austria, ma tra il 1946 ed il 1948 gli spazi democratici si restringono sempre più ed il Partito Comunista acquista un ruolo egemone. La Bulgaria cadde nella sfera d'influenza dell'Unione Sovietica e divenne una repubblica popolare nel 1946. Il regime comunista cadde nel novembre 1989, e nel 1990 si tennero le elezioni multipartitiche.        La Bulgaria fa parte della NATO dal 2004 e dal primo gennaio 2007 è entrata a far parte della comunità europea, pertanto gli altri membri della comunità europea possono entrare in Bulgaria con la sola carta d'identità valida per l'espatrio.
(fonte bulgariaitalia)

Millionn.com



Torna indietro

bulgaria





Romina Andonova Miss Bulgaria 2010

Il 23 aprile 2010, la ventunenne Romina Andonova di Sofia è stata eletta "Miss Bulgaria"

Attrazioni Turistiche:

       La Bulgaria pur essendo una nazione poco conosciuta ha delle bellezze che vale la pena di conoscere.
Sofia, è una delle città più belle Di tutto l'est europeo.
Varna, è la più importante attrazione turistica balneare Bulgara, con le sue spiagge sul mar nero, è famosa per la sua vita notturna.
Veliko Tarnovo L'antica capitale della Bulgaria.
Pleven, Fondoschienacon il suo museo "Panorama", i suoi giardini con tante fontane, e le donne tra le più belle del pianeta.
In Bulgaria sono presenti molti monasteri che vale la pena di visitare, tra gli altri: Il monastero di Vitosha, il monastero di Rila, il monasrero di Alagi&agrave. La Bulgaria ha 9 siti iscritti all'unesco come luoghi di patrimonio dell'umanità, essi sono: Il parco nazionale di Pirin, la riserva naturale di Srebarna, La città di Nessebar, la chiesa Boiana, il monastero di Rila, le chiese nella roccia di Ivanovo, la chiesa Boyana, il Cavaliere di Madara la tomba di Tracia di kazanlak, la tomba Tracia di Sveshtari.

Torna indietro

La valle delle rose:

      Sulla strada che unisce Sofia a Burgas, nella goladi Klisura, all'entrata del villaggio di Rosino, il cartello indica che ci troviamo nella valle delle rose. Rinserrata tra i Balcani e la Sredna Gora.
Rosa Ormai da oltre tre secoli la rosa oleifera, divenuta uno dei simboli della Bulgaria, fiorisce in questa ridente e assolata regione, protetta dalle montagne circostanti.
Il periodo migliore per visitare la Valle delle rose va dal 15 maggio al 15 giugno, quando i fiori raggiungono la piena fioritura e si inizia a raccoglierli.
Il paese diventa un'enorme aiuola di rose rosse, bianche e rosa.
La raccolta è una fase molto delicata e va fatta esclusifamente la mattina presto, quando i boccioli e i petali sono ancora velati dalla ruggiada mattutina. Non appena spunta il sole la ruggiada evapora e le rose si avvizziscono rapidamente.
È tradizione che siano le donne a raccogliere con infinita pazienza, questi fiori, uno alla volta.
       Una leggenda narra che un giovane architetto di bell'aspetto, originario della valle, fosse stato chiamato a Costantinopoli dal sultano per costruirvi un palazzo. Come ricompensa per il suo lavoro, il sultano promise di offrigli ciò che che desiderava maggiormente. La mano di vostra figlia, rispose il giovane, innamoratosi pazzamente della principessa. Offeso per tanta audacia, il sultano lo caccio immediatamente, ma la principessa gli donò, come segno del suo amore, un roseto che il giovane architetto piantò nel suo paese e che prosperò a tal punto da ricoprire l'intera regione.


Torna indietro


Stemma Bulgaria



La caccia:

       caccia alla beccacciaTra le attrazioni turistiche non si può non menzionare "La caccia", in particolare la caccia alla beccaccia. La beccaccia arriva in Bulgaria verso il 20 di Ottobre e vi rimane fino a Febbraio, stanziando lungo le sponde del mar Nero in numero davvero notevole.
      Nel periodo Agosto/Settembre, grazie alla diversità dei territori sono presenti grandi quantità di Tortore, Colombacci e Quaglie.
      La terra Bulgara è da sempre stata una meta famosa per chi desidera arrichire il proprio "carnet" di esperienze venatorie.
La zona di caccia è situata lungo le coste del mar Nero, dove si trovano terreni adatti alla caccia delle quaglie e una ottima palestra per i cani.
      Sul luogo sono presenti diverse organizzazioni che accolgono i cacciatori ed organizzano tutto. All'arrivo in aereoporto vi prelevano e con mezzi propri vi accompagnano in albergo, per poi portarvi sui luoghi di caccia. Volendo possono noleggiarvi anche i cani e i fucili.

Torna indietro


Pagina avanti





OptionWeb

OptionWeb

300x200 Offerta Hotel

300X200 TrovaOfferte Estate 2011

Crociere Volagratis

300x250Autopromo




Free Sitemap Generator